Locandina conferenza IMAGO ANTIQUA 23.02.2019
CONFERENZA / WORKSHOP
(Ingresso gratuito)

SABATO 23 Febbraio 2019, ore 16:15

Ateliers di forbice e incudine.
Botteghe sartoriali e fabbrili nel Tardo Medioevo italiano

Museo della Città “Luigi Tonini”
c/o Sala del Giudizio
Via L. Tonini, 1 – Rimini

Evento organizzato dall’Ass. Cult. IMAGO ANTIQUA, con il patrocinio del Comune di Rimini.

 

*** COMUNICATO STAMPA ***

Questo evento, ad ingresso libero/gratuito, è rivolto sia agli appassionati di Storia e Archeologia che al grande pubblico in genere.
Gli interventi, curati da operatori di comprovata competenza settoriale, sono direttamente collegati alla compagine culturale che ha visto come protagonista, tra l’altro, la Signoria dei Malatesta.

Sarà offerta una disamina di due delle principali attività artigianali dell’epoca tardomedievale, quelle più direttamente coinvolte nel confezionamento di manufatti ritagliati su misura della persona; si tenterà di chiarire le principali dinamiche dell’associazionismo corporativo, i protagonisti e i ritmi del lavoro, nonché di presentare gli strumenti e l’organizzazione della produzione.

Oltre ad ascoltare le relazioni proposte, vi sarà la possibilità di visionare originali e repliche appartenenti a membri e collaboratori dell’Associazione Culturale IMAGO ANTIQUA (www.imagoantiqua.it), interagendo direttamente con i medesimi. In tal modo si potrà apprezzare il valore dei reperti archeologici non solo come meri oggetti di interesse museale o collezionistico, ma anche come “testimonianze parlanti” del passato.

L’occasione sarà propizia anche per mettere in evidenza limiti e pregi della Ricostruzione Storica, attività fondante del sodalizio promotore dell’iniziativa.

 

*** PROGRAMMA ***

Introduzione
ANDREA CARLONI – Presidente Imago Antiqua

La bottega dell’armoraro: il caso degli ateliers milanesi
MARCO VIGNOLA – Archeologo

La bottega del sarto tra organizzazione corporativa e mercato della moda
ELISA TOSI BRANDI – Storica del Costume e della Moda

Breve dibattito

Workshop
Il pubblico potrà visionare originali e repliche del XV secolo, interagendo con i relatori e i membri di IMAGO ANTIQUA.


Immagini scattate durante l’evento

Ateliers di forbice e incudine_1 Ateliers di forbice e incudine_2 Ateliers di forbice e incudine_3 Ateliers di forbice e incudine_4 Ateliers di forbice e incudine_5 Ateliers di forbice e incudine_6 Ateliers di forbice e incudine_7 Ateliers di forbice e incudine_8

Locandina conferenza IMAGO ANTIQUAbis

CONFERENZA / WORKSHOP (INGRESSO GRATUITO)

SABATO 3 Febbraio 2018, ore 16:15

“FUROR PUGNAE. Armi e armati al tempo di Sigismondo

Museo della Città “Luigi Tonini” c/o Sala del Giudizio
Via L. Tonini, 1 – Rimini

Evento organizzato dall’Associazione Culturale IMAGO ANTIQUA, in collaborazione con il Comune di Rimini.
Celebrazioni malatestiane 2017-2018.

*** COMUNICATO STAMPA ***

Questo evento, ad ingresso libero/gratuito, è rivolto sia agli appassionati di Storia e Archeologia che al grande pubblico in genere.
Sono previsti interventi curati da operatori di comprovata competenza settoriale, direttamente collegati alla compagine culturale che ha visto come protagonista, tra l’altro, la Signoria dei Malatesta, della quale si celebra quest’anno il 550° anno dalla morte del suo più illustre esponente, Sigismondo Pandolfo (1417-1468).

Lo scopo prefisso è da un lato quello di illustrare, attraverso l’analisi delle fonti pervenute, la struttura ed il funzionamento delle “Compagnie di Ventura”, nonché le varie figure di armati attive nella seconda metà del Quattrocento, elementi chiave dei conflitti bellici che in tale secolo imperversarono nella nostra penisola.

Per completare il quadro, sarà inoltre offerta una disamina dei principali apparati offensivi e difensivi di cui si servivano fanterie e uomini d’arme, con la possibilità di visionare originali e repliche appartenenti a membri e collaboratori dell’Associazione Culturale IMAGO ANTIQUA (www.imagoantiqua.it), interagendo direttamente con i medesimi. In tal modo si potrà apprezzare il valore dei manufatti tardomedievali non solo come meri “oggetti museali”, ma anche come testimonianze viventi e fruibili del passato.

L’occasione sarà propizia anche per mettere in evidenza limiti e pregi della Ricostruzione Storica, attività fondante del sodalizio promotore dell’iniziativa.

Leggi il programma degli interventi QUI.

Lezioni_museo_1

Martedì 6 e Giovedì 8 giugno u.s. gli alunni della classe 3D del Liceo “Volta-Fellini” di Riccione sono stati introdotti ad alcune tematiche chiave della Ricostruzione Storica del XV secolo italiano, a cura di due membri del nostro sodalizio culturale, Andrea Carloni (Presidente) e Silvia Ballabio (Segretario).

L’iniziativa si è svolta nell’ambito del cosiddetto «PROGETTO MALATESTA», un format didattico composto da un pacchetto di 30 ore formative in Alternanza Scuola Lavoro, nato su impulso di Ilaria Balena e Marco Sassi di Bookstones Edizioni, in concomitanza con i festeggiamenti promossi dal Comune di Rimini per il 600° anniversario dalla nascita di Sigismondo Pandolfo Malatesta (1417-1468).

Per le lezioni affidate alla competenza di IMAGO ANTIQUA è stata utilizzata come aula la suggestiva “Sala degli Arazzi” sita all’interno del Museo della Città di Rimini.

La prima giornata, che ha visto la presenza in abito storico dei nostri incaricati, è stata dedicata ad un primo inquadramento delle attività e finalità della Living History e, subito a seguire, alla VITA QUOTIDIANA nella seconda metà del Quattrocento.
Grazie al supporto di immagini tratte dall’archivio fotografico IMAGO ANTIQUA e di slides appositamente create per l’occasione, abbiamo offerto una panoramica sul nostro operato di Ricostruttori Storici e degli strumenti di cui ci avvaliamo, chiarendo anche l’imprescindibilità dalla ricerca, l’importanza del confronto con il mondo accademico e le numerose interconnessioni con diverse discipline tecnico-scientifiche.
Per mantenere viva l’attenzione, abbiamo fatto toccare con mano alcune ricostruzioni di indumenti e complementi d’abbigliamento maschile e femminile (con uno sguardo al corredo funebre di Sigismondo Pandolfo e del padre Pandolfo III), mostrando anche reperti originali di minuterie metalliche provenienti dalle nostre collezioni.

Nel secondo incontro, invece, si è innanzitutto discusso di CUCINA E ALIMENTAZIONE, con particolare riguardo alle testimonianze documentali pervenute, ai “cibi proibiti” per il Re-enactor del 1400 (ossia quelli posteriori alla scoperta dell’America), ad attrezzi e utensili (grande stupore ha suscitato la dimostrazione di accensione del fuoco con esca/selce/acciarino), alle posate e al corredo da tavola del ceto popolare e nobiliare.
L’ultima parte della mattinata è stata riservata all’AMBITO MILITARE ed in particolare alle principali armi e protezioni utilizzate da cavalieri e fanti nel XV sec.; anche in questo caso, non sono stati trascurati spunti di collegamento diretto con la casata malatestiana, mostrando e commentando le immagini delle pezze d’armatura di Sigismondo Pandolfo, oggi conservate al Kunsthistorisches Museum di Vienna.

Nel complesso, possiamo certamente dire che l’iniziativa ha riscosso un pieno successo: i ragazzi hanno dimostrato un elevato livello di interesse ed attenzione, ravvivando i nostri interventi con numerose e pertinenti domande, circostanza che ci riempie di soddisfazione e ci conferma, ancora una volta, la reale efficacia degli approcci disciplinari innovativi che, consentendo un vero e proprio “salto nel quadro vivente della storia”, la fanno assaporare dal di dentro come esperienza coinvolgente ed emozionante, senza farla percepire come una materia da subire per mero dovere scolastico.

2 2 2 Lezioni_museo_2

Un ringraziamento particolare va tutto lo staff di Bookstones Edizioni per aver richiesto il nostro supporto e agli alunni del “Liceo Volta” per l’entusiastica partecipazione e gli scatti contenuti nel presente articolo.

Per organizzare iniziative didattiche analoghe nella vostra Scuola, inviateci una email: info@imagoantiqua.it

Powered by Connessioni Aperte